Pro e contro di un impianto elettrico a vista

impianti elettrici

Il design delle case moderne è caratterizzato da nuovi elementi ritenuti essenziali per la vita di oggi.

Cose come gli impianti domotici, i sistemi che consentono un maggiore risparmio energetico, i sistemi di aspirazione meccanica controllata, le tecnologie alternative per la produzione di energia elettrica e sistemi di illuminazione di ultima generazione.

L’ultima frontiera dell’architettura del terzo millennio, però, sembra essere quella dei cavi elettrici a vista. Scopriamo insieme e i pro e i contro di questa tendenza sempre più diffusa tra gli edifici di costruzione recente.

Solitamente gli impianti non sono visibili perché non godono di un’estetica accattivante, ma i design moderni di cavi e cablaggi li rende un accessorio futuristico al quale difficilmente puoi resistere.

Grazie alla conoscenza maturata dai professionisti del settore, i cavi elettrici possono diventare degli elementi armoniosi all’interno delle stanze e dare una nuova atmosfera alla casa. Con gli impianti elettrici a vista si possono infatti creare decori murali, contorni e accostamenti tridimensionali che creano cornici particolarmente degne di nota, tanto negli appartamenti moderni quanto negli edifici antichi ammodernati.

I vantaggi degli impianti a vista

Se fino a poco tempo fa gli impianti elettrici montati esternamente al muro erano utilizzati principalmente in ambienti lavorativi, come garage, officine e piccole attività commerciali, o in case rurali e di campagna, oggi questa tendenza è entrata anche nelle case più moderne e rappresenta un tocco di design che impreziosisce gli ambienti e definisce al meglio lo stile delle stanze.

Al di là dell’estetica, però, gli impianti elettrici a vista rappresentano anche una soluzione vantaggiosa. In primo luogo, sono economici, soprattutto perché non comportano opere murarie costose e invasive per essere installati. Inoltre, possono essere abbinati a modernissimi sistemi domotici con facilità, e rappresentano un’ottima soluzione pratica e al contempo dal tocco iper-moderno.

Se analizzati con la lente dell’efficienza energetica, gli impianti elettrici a vista permettono di risparmiare e hanno un minor impatto ambientale. Ottimizzano gli spazi, offrono un maggior comfort abitativo, proprio perché permettono nuove funzionalità senza ricorrere ad opere murarie continue, e regalano alla casa uno stile industrial molto in voga negli ultimi anni.

Gli impianti elettrici a vista possono poi essere installati in qualsiasi momento, perché non hanno bisogno di permessi comunali per essere realizzati ed è sufficiente affidarsi ad un elettricista professionista, che possa rilasciare tutta la documentazione e le certificazioni di conformità previste dalla legge, per avere un impianto certificato e funzionante.

Impianti elettrici a vista per case intelligenti

Un Impianto elettrico a vista si integra perfettamente con i sistemi domotici, gli impianti di aspirazione e, in generale, con tutti i moderni impianti che rendono la casa più smart. Un impianto elettrico a vista, quindi, è facile da usare e spesso è progettato per essere controllato da remoto, da un computer o da uno smartphone, per facilitare sia l’uso quotidiano che la diagnostica di eventuali problemi, e procedere con interventi di manutenzione immediata.

Poiché l’intero impianto è a vista, infatti, non c’è bisogno di rompere i muri per individuare il problema e risolverlo, ma basta osservare attentamente il cablaggio e intervenire nel locale tecnico, il cuore pulsante degli impianti elettrici a vista.

Inoltre, in questo tipo di installazioni, anche il design di ogni singolo cavo e di ogni intersezione è curato nel dettaglio per valorizzare il design complessivo degli ambienti, i collegamenti tra i vari dispositivi smart e la connessione che si viene a creare all’interno di una casa progettata per il massimo comfort, sia essa in stile moderno o in stile vintage.

Gli elementi che caratterizzano un impianto elettrico a vista

Torniamo per un attimo a quegli impianti elettrici a vista che più di altri possono dare un’atmosfera molto diversa agli ambienti di una casa o di un’attività commerciale. Grazie alla moltitudine di materiali e finiture disponibili sul mercato, è facile trovare il design più adatto al tuo stile e integrare l’impianto elettrico a vista nei tuoi ambienti per ottenere un risultato raffinato ed elegante.

Possiamo senz’altro ammettere che, spesso, gli impianti elettrici a vista diventano veri e propri elementi decorativi e di arredo, con una funzione pratica che diventa un tocco cool ai tuoi spazi.

I cablaggi sono, tra tutti, gli elementi che abbracciano e definiscono le pareti, creando trame accattivanti che donano anche un maggiore dinamismo alle stanze. Sfruttando materiali come il rame, gli impianti diventano elementi preziosi che risaltano e brillano grazie all’uso sapiente delle luci. Non solo, i rivestimenti dei cavi e delle canaline possono essere neutri, bianchi o color legno, per abbinarsi ad ogni tipo di ambiente senza risultare fuori luogo.

Quando crei un impianto elettrico a vista puoi persino giocare con le placche e le scatole che compongono i sistemi per definire il design dell’ambiente. Sul mercato trovi infinite versioni, colori e finiture e, in alcuni casi, potrai anche tingere i singoli elementi con lo stesso colore delle pareti per un particolare effetto vedo/non vedo.

Ecco alcuni piccoli consigli di tendenza per abbinare al meglio i cavi, le canaline e i componenti degli impianti elettrici a vista secondo l’atmosfera della tua casa.

Impianto elettrico a vista e stili architettonici

Design industriale

Il design industriale ricorda le vecchie fabbriche americane degli anni ’50. Per riportare questa atmosfera nel tuo ambiente domestico, gli impianti elettrici visibili dovrebbero essere realizzati con materiali dall’aspetto grezzo, come rame, acciaio o altri materiali inossidabili. Se scegli lo stile industrial, non dimenticarti di curare le luci e scegli soluzioni dal look minimal e dai materiali tipici del periodo fordista.

Design tradizionale

Lo stile country è perfetto se abbinato ad impianti elettrici a vista con cavi in ​​porcellana, ottone o altri elementi anticati. Anche in questo caso non vanno trascurate le lampade: i modelli migliori sono quelli in ceramica o decorati a mano che sembrano maioliche. In alternativa, molto adatte sono le lanterne in ottone dal design più minimalista, un tempo utilizzate all’esterno e sulle carrozze.

Design moderno

Per sottolineare il design moderno di una casa sono indispensabili impianti elettrici a vista in materiali contemporanei come acciaio, acciaio patinato, oro, rame e ottone, abbinati a speciali placche e lampade realizzate con gli stessi materiali. Nel design moderno anche le forme sono fondamentali per definire lo stile e vanno privilegiate quelle geometriche e regolari, meglio se quadrate.

Il montaggio di una presa elettrica non incorporata

Con il cablaggio a vista puoi aggiungere prese, interruttori e luci dove vuoi in modo facile e veloce, senza dover intervenire sulla struttura dei muri. Quando dipingi i canali con il colore della parete, poi, questi diventano quasi invisibili e puoi creare una presa esattamente dove ti serve, senza nasconderla dietro a mobili o relegarle a filo pavimento. Ecco come installare una presa in un impianto elettrico a vista senza bisogno di contattare un elettricista:

Strumenti necessari

  • Un cacciavite 4 in 1
  • Un trapano avvitatore a batteria
  • Un seghetto
  • Un tester di tensione senza contatto
  • Un coltello multiuso
  • Uno spelafili/tagliafili
  • Canaline passacavi
  • Piastre di copertura
  • Cavi elettrici
  • Ancoraggi per parete
  • Connettori a filo

Il cablaggio

Dopo aver scelto la posizione in cui vuoi montare la tua presa, procurati una canalina passacavi e tagliala della lunghezza esatta di cui hai bisogno. Puoi usare una canalina in metallo, ma, se acquisti una soluzione in plastica, tagliarla della lunghezza giusta sarà molto più facile. Ora togli corrente all’impianto e collega la presa ai fili che hai fatto scorrere nella canalina. Fissa la presa al muro et voilà: il lavoro è finito e tu hai finalmente una presa dove hai più bisogno senza aspettare l’intervento di un elettricista. Questa procedura può essere fatta in autonomia sia per la creazione di nuove prese che per il collegamento diretto di tv, computer ed elettrodomestici. Se prevedi di collegare un dispositivo che assorbe molta energia, però, ti consigliamo di rivolgerti ad un tecnico perché un cablaggio semplice potrebbe non essere sufficiente per far funzionare, ad esempio, un impianto di condizionamento o una stufa.