Allarme antifurto per la casa – quale scegliere

apertura porte

Dai grandi marchi internazionali con più di un centro di monitoraggio, ai sistemi fai-da-te che puoi controllare dal tuo smart-phone, per la sicurezza domestica ci sono migliaia di opzioni tra cui scegliere.

Avere il sistema di allarme giusto per la casa rende la tua vita più sicura e confortevole, senza sforare il budget che ti sei dato o essere troppo complicato da usare, ma come si fa a sceglierne uno? Quale è il migliore sistema d’allarme per la tua casa? Scopriamolo insieme.

Come scegliere un sistema di sicurezza domestica

Funzionalità di sicurezza domestica

Prima di scegliere un tipo di sistema di sicurezza domestica, chiediti cosa vuoi proteggere. Vuoi un sistema di controllo per la camera dei più piccoli o cerchi un monitor che ti permetta di individuare a colpo d’occhio problemi strutturali all’edificio? I sistemi di sicurezza di oggi non solo tengono gli intrusi fuori casa, ma possono anche permetterti di comunicare con i tuoi figli quando tornano da scuola, oppure avvertirti quando è arrivato quel pacchetto Amazon che tanto aspettavi.

Scegliere l’impianto di antifurto, l’eventuale piano di abbonamento e le funzionalità giuste per le tue esigenze dipendono da ciò che vuoi fare con il tuo sistema antiintrusione. Nel mercato odierno sono disponibili tre principali tipologie di sistemi di sicurezza: i sistemi domotici, le apparecchiature di sicurezza in senso tradizionale e i sistemi di monitoraggio ambientale. Ecco nello specifico le loro funzionalità.

La domotica intelligente

La tecnologia intelligente si adatta al programma e alle preferenze della tua famiglia e rende la tua vita più pratica e confortevole, ma ti aiuta anche a tenere lontano i ladri. Ad esempio, puoi impostare che l’impianto di domotica tenga accese le luci mentre sei fuori città o mentre sei fuori casa.

Le attrezzature di sicurezza

I dispositivi di sicurezza domestica tradizionali come gli allarmi antifurto, i rilevatori di rottura del vetro e le telecamere all’aperto sono molto utili, ma hanno il limite di proteggerti solo da intrusioni, furti o atti vandalici, e non rendono la tua vita migliore nel quotidiano.

Il monitoraggio ambientale

Rientrano nella categoria dei sistemi di monitoraggio ambientale le apparecchiature come gli allarmi antifumo, i rilevatori di congelamento dei tubi e i rilevatori di perdite d’acqua. Si tratta di dispositivi adattati soprattutto a famiglie che abitano in case vecchie, dove i problemi strutturali sono sempre in agguato.

Attrezzature per la sicurezza domestica

Abbiamo fatto un elenco delle funzionalità dei sistemi forniti dalle principali aziende produttrici, ma gli installatori di impianti di sicurezza tendono a raggruppare i dispositivi in modo diverso e secondo il tipo di applicazione. Per valutare e scegliere l’antifurto casa più adatto a te, quindi, è essenziale conoscere anche i nomi commerciali dei prodotti. Ecco un breve elenco delle attrezzature che sono disponibili presso quasi tutte le aziende che si occupano di sicurezza.

Campanelli video

Cosa fanno: i campanelli video registrano chi si ferma all’ingresso della tua proprietà e ti consentono di parlare con i visitatori da remoto attraverso il tuo smartphone.

A cosa servono: la fotocamera presente sui campanelli ti permette di parlare con il postino, allontanare i venditori porta a porta, accogliere gli ospiti e catturare i ladri di pacchetti, ovvero coloro che si impadroniscono dei pacchi lasciati dai corrieri fuori dal tuo ingresso.

Telecamere per bambini

Cosa fanno: le telecamere per bambini sono delle vere e proprie “tate elettroniche” che sorvegliano asili nido, stanze per bambini e babysitter quando non ci sei.

A cosa servono: le telecamere per bambini servono per vedere cosa stanno facendo i tuoi bimbi in tua assenza, mentre sono con la tata o con la babysitter, ma possono essere usate anche per monitorare genitori anziani o controllare i tuoi animali domestici mentre sei via.

Fotocamere spotlight

Cosa fanno: le telecamere spotlight illuminano l’area circostante quando il loro sensore percepisce un movimento e registrano dei brevi videoclip.

A cosa servono: le telecamere spotlight si accendono quando rilevano movimento e catturano gli intrusi, fermano gli animali curiosi, allontanano adolescenti che vogliono fare qualche ragazzata nella tua proprietà e illuminano il tuo percorso quando rientri di notte.

Ciondoli antipanico

Cosa fanno: i ciondoli antipanico sono una scorciatoia ai servizi di emergenza che può essere indossata al collo per chiamare aiuto.

A cosa servono: un ciondolo antipanico aiuta le persone anziane o con disabilità in caso di emergenza, perché basta premere il pulsante presente sul ciondolo per chiamare subito aiuto.

Sensori porta/finestra

Cosa fanno: i sensori di ingresso ti dicono quando si apre una porta o una finestra.

A cosa servono: un sensore di porte e finestre protegge gli ingressi della tua casa e ti avvisa quando qualcuno entra in tua assenza, ma può anche avvertirti quando i bambini entrano in stanze proibite o aprono armadi off-limits.

Sensori di rottura del vetro

Cosa fanno: i sensori di rottura del vetro ti avvertono quando un vetro delle tue finestre viene rotto o rilevano un forte rumore in concomitanza degli ingressi.

A cosa servono: i sensori di rottura del vetro attivano un allarme dissuasore che spaventa gli intrusi mentre cercano di manomettere una finestra.

Sensori di movimento

Cosa fanno: i sensori di movimento ti avvisano quando rilevano un movimento sospetto nella tua proprietà.

A cosa servono: i sensori di movimento (rilevatori di movimento AKA) ti avvisano quando rilevano degli intrusi nella tua proprietà e li fanno scappare prima che accedano in casa, ma possono anche tenere i bambini e gli animali domestici di grandi dimensioni fuori dalle aree pericolose.

Integrazioni domotiche

Cosa fanno: le integrazioni per la casa intelligente consentono al tuo sistema di sicurezza e ai dispositivi smart per la casa di integrarsi tra loro per offrirti più opzioni di controllo in un’unica App.

A cosa servono: le integrazioni smart per la casa ti permettono di aggiungere controlli vocali al tuo sistema antifurto e creare routine di automazione personalizzate, come l’accensione delle luci o l’abbassamento delle tapparelle, per aiutare il tuo sistema di sicurezza domestica a funzionare in autonomia.

Monitoraggio wireless

Cosa fa: il monitoraggio wireless utilizza segnali radio per collegare i dispositivi nella tua casa, consentendo ai sensori di inviare avvisi alla stazione base. Ciò si traduce in una notifica push sul tuo telefono o in una chiamata al centro di monitoraggio in caso di problemi.

A cosa serve: un sistema di sicurezza wireless semplifica l’installazione, ma anche il trasferimento in una nuova casa, e funziona in caso di interruzione di corrente perché ha una batteria di sicurezza integrata.

Sistemi a doppio senso

Cosa fanno: i sistemi a doppio senso trasformano un dispositivo per il controllo, come una telecamera di sicurezza, in un citofono, e ti permettono di ascoltare e anche parlare con chi si trova nella tua casa in quel momento.

A cosa servono: i sistemi audio a doppio senso ti aiutano a controllare e comunicare con i bambini, far scendere il cane dal divano quando non ci sei, parlare con i visitatori, catturare gli intrusi e chiedere aiuto tramite i sistemi di sicurezza ADT.

Rivelatori di monossido di carbonio

Cosa fanno: i rilevatori di CO2 attivano un allarme quando rilevano monossido di carbonio in casa.

A cosa servono: un sensore di monossido di carbonio può salvare vite umane e inviarti avvisi quando sei a casa e fuori casa, così da chiamare i soccorsi prima che sia troppo tardi.

Sensori di inondazione

Cosa fanno: i sensori di inondazione ti avvisano in caso di perdite d’acqua.

A cosa servono: un sensore di inondazione previene gravi danni causati dall’acqua e rileva problemi all’impianto idraulico e agli elettrodomestici prima che l’intero pavimento si allaghi.

Sensori di congelamento

Cosa fanno: i sensori di congelamento ti avvisano di forti cali di temperatura.

A cosa servono: un sensore di congelamento previene il congelamento delle tubature idriche che possono causare seri problemi all’intero impianto domestico.

Allarmi anti-incendi e anti-fumo

Cosa fanno: gli allarmi antincendio e fumo possono avvisarti di incendio, fumo e forte calore all’interno degli spazi sotto controllo.

A cosa servono: i rilevatori di fumo prevengono gli incendi nella tua casa.

Monitoraggio professionale

Cosa fa: il monitoraggio professionale collega il tuo sistema di sicurezza a un call center professionale in grado di contattare i servizi di emergenza in tua assenza.

A cosa serve: il monitoraggio professionale è l’ideale per individuare le emergenze prima che diventino disastri. Fornisce una voce calma e tranquilla tramite un sistema a doppio senso integrato e ti guida anche quando sei sotto stress e non sai cosa fare.

Allarme antifurto a casa: sistema professionale o auto-installazione?

I sistemi di sicurezza hanno recentemente adottato la tecnologia cellulare e questo li ha resi più facili da installare, anche senza un aiuto professionale. Naturalmente, i sistemi auto-installati e quelli installati professionalmente sono diversi, ed entrambi presentano dei pro e dei contro. Scopriamoli insieme.

L’installazione professionale ha dei costi di installazione maggiori, ma tu non dovrai fare nulla! Le aziende di sicurezza domestica inviano a casa tua un professionista qualificato per una consulenza durante la quale verranno definite le priorità di sicurezza, il budget e le tue aspettative. Inoltre, i professionisti della sicurezza domestica ti offrono spesso sistemi integrati che proteggono la tua casa e rendono la tua vita più confortevole, ma hanno tempi di installazione più lunghi.

D’altra parte, un sistema fai-da-te può essere acquistato pre-programmato e pronto per essere subito usato, ma potrebbe non avere così tante funzionalità e così tanti sensori o sirene rispetto ai sistemi professionali. I sistemi antifurto fai-da-te sono ottimi per le case piccole, che hanno bisogno di poche funzionalità. La loro installazione è molto intuitiva: la maggior parte delle apparecchiature si attacca a pareti, porte e finestre con del nastro biadesivo e tutto è connesso in automatico ad una App da scaricare sul tuo telefono.

Un’altra idea di sicurezza: porta blindata con vetro

Oltre agli allarmi, ci sono molte altre cose che rendono la tua casa più sicura, come una buona porta d’ingesso. Una porta realizzata con materiali da costruzione robusti, serrature di alta qualità e con piccolo sistema di allarme integrato è sicuramente un deterrente per i ladri. Esistono però delle porte che hanno dei punti deboli, come le porte, blindate o meno, con inserti in vero. Come si migliora la sicurezza delle porte blindate in vetro? Se hai lucernari laterali o finestre vicino alla tua porta, possiamo aiutarti a rendere il tuo ingresso ancora più resistente e sicuro contro gli intrusi! Ecco come.

Il pericolo di avere il vetro all’interno o vicino alla porta d’ingresso è semplice: un ladro può rompere il vetro con più facilità rispetto ad una porta in legno, e raggiungere con la mano la serratura della porta, aprirla e far accedere i suoi complici senza scassinare la serratura. Esistono però due piccoli trucchetti che riducono il rischio di ingresso di malintenzionati dalla finestra.

Innanzitutto, se i regolamenti della tua zona lo permettono, installa un deadbolt a doppio cilindro. Questi sistemi necessitano di una piccola chiave per sbloccare la porta sia quando entri che quando esci, per cui un ladro che entra dalla finestra non riuscirà comunque ad aprire la porta per far entrare i complici senza la chiave. In questo caso, però, anche chi abita nella casa non può uscire senza chiave, per cui è necessario avere un piano B per chi abita gli immobili e deve uscire in fretta e furia in caso di intrusione.

L’altra alternativa è sostituire il vetro delle finestre con soluzioni rinforzate e antisfondamento, oppure aggiungere una pellicola di sicurezza ai vetri esistenti così che sia molto più complesso mandarli in frantumi.